ATTIVITÀ DI LOBBYING

0
194

LA GIUNTA APPROVA L’AGENDA PUBBLICA

La Puglia diventa una regione sempre più trasparente e con forti elementi di partecipazione democratica, entrambi elementi indispensabili per una buona governance.

La legge che disciplina in Puglia “le attività di lobbying presso i decisori pubblici” è stata approvata un anno fa, a luglio del 2017. Poi, è iniziata la sua attuazione. Prima, istituendo il Registro pubblico dei rappresentanti di interesse e poi con l’approvazione in Giunta della delibera che istituisce, in via sperimentale, l’Agenda pubblica, l’agenda destinata a raccogliere e a rendere pubblici gli incontri tra i lobbysti e i decisori pubblici, intesi quali assessori, direttori di dipartimento, consiglieri regionali.

Con il supporto della società in house Innovapuglia, ci sarà una sezione del portale istituzionale della Regione Puglia dedicata all’Agenda pubblica, all’interno della quale saranno resi noti tutti gli incontri svolti fra i rappresentanti di gruppi di interesse particolare e i decisori pubblici.

“Un gran bel passo in avanti nell’attuazione della legge sulle lobbying – ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – l’istituzione dell’Agenda pubblica rappresenta secondo me il cuore della legge. Con essa infatti garantiamo la totale trasparenza dei nostri incontri, promuoviamo anche il rapporto tra società e istituzioni e garantiamo parità di accesso a tutti i portatori di interesse particolari, naturalmente sempre in coerenza con il programma regionale. Diciamo che con l’istituzione dell’Agenda pubblica, che mi aspetto di condividere quanto prima anche con l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale in modo tale che anche i consiglieri regionali possano utilizzarla, mettiamo un freno alle possibili tentazioni illecite e solitarie. Sarà tutto tracciato e nulla potrà sfuggire alla legalità”.

“Mi fa piacere comunque, e lo dico con una punta di orgoglio, scoprire che la Puglia – ha concluso Emiliano – è la prima regione italiana ad aver istituito l’Agenda pubblica. Speriamo diventi una buona pratica da esportare”.

L’operatività dell’Agenda pubblica è stata approvata oggi in Giunta  in via sperimentale, nelle more della sottoscrizione dell’intesa con il Presidente del Consiglio Regionale.

Per ora quindi l’Agenda pubblica da parte dei decisori pubblici riguarda i componenti della Giunta regionale e i Direttori di dipartimento appartenenti alla struttura amministrativa della Giunta, invitando però sin d’ora anche i vertici delle Agenzie regionali strategiche e delle Aziende ed enti del SSR a dotarsi di analogo strumento, anche utilizzando quello messo a disposizione dalla Regione.

Nel frattempo, chi vorrà fare attività di lobbying con la Regione Puglia, dovrà iscriversi al Registro pubblico dei rappresentanti di interesse.

La Regione Puglia, per dare piena e consapevole attuazione della legge sulle Lobbying, ha organizzato una giornata formativa per il 26 luglio 2018 (presso la sala Conferenze al V piano di via Gentile a Bari) per preparare i componenti di tutte le segreterie degli assessorati e dei direttori di Dipartimento, a gestire in modo qualificato l’Agenda pubblica, ma anche a compilare correttamente il del Registro delle lobbying.

La giornata formativa è stata organizzata in collaborazione con Innovapuglia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.