Assunzioni nella Sanità

0
287
Comunicato Mazzei

Con il piano delle assunzioni nella Sanità annunciato da Vendola, il Governo regionale, con la connivenza di Assessori e Consiglieri salentini, ancora una volta offende il Salento. Una cosa è chiara: non si può parlare più di distrazione, disattenzione, insensibilità. Siamo di fronte ad una premeditazione finalizzata a colpire la nostra provincia ed a penalizzarla rispetto al resto della Puglia.

Si pensi che delle 2.563 assunzioni annunciate per il 2014/2015 solo 231 saranno nel Salento. Meno di Brindisi che, con un terzo degli abitanti della provincia di Lecce, ne avrà 264. Meno di Taranto che ne avrà 383 malgrado abbia la metà dei nostri abitanti. A Foggia addirittura, come premio per l’ex Assessore Elena Gentile ce ne saranno 447. Tra Bari e BAT il boom: 1238 assunzioni!

È del tutto ovvio che Assessori e Consiglieri regionali salentini siano inadeguati a rappresentare il Salento: le loro battaglie, ad oggi, sono state solo e soltanto guerre intestine di potere che nulla lasciano al territorio.

Si pensi che nel 2013 ci furono per il Salento solo 29 assunzioni su 1146.  Il ristoro che la nostra provincia avrebbe dovuto avere in quest’anno è bello e servito.

Quindi per il Salento nessun posto di lavoro nella sanità, o per meglio dire, numeri inadeguati alle aspettative, ai bisogni ed al diritto alla salute. Al nostro territorio vanno ospedali e reparti chiusi, medici emiliani che tolgono opportunità ai professionisti leccesi, un 118 trascurato con solo 25 postazioni rispetto, per esempio, a Brindisi che ne ha addirittura 20.

La smettano Sergio Blasi e Loredana Capone di far finta di litigare, mentre si apprestano ad andare in corteo dietro a Michele Emiliano per raccogliere consensi alla sua candidatura, quel Michele Emiliano che da Presidente dell’Assemblea della ASL di Bari non si è nemmeno accorto del buco di bilancio con uno sperpero di circa 50 milioni di euro delle tasche dei cittadini pugliesi, con medici che dichiaravano di lavorare 23 ore al giorno. Vendola ha cambiato quattro Assessori alla Sanità in questi anni, a dimostrazione che la sua politica, in un settore che è strategico per la nostra Regione, è fallimentare. Ora basta! Il Salento va rispettato. Questo Piano deve essere necessariamente rivisto.

Luigi Mazzei

Consigliere Regionale di Forza Italia

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.