Ancora tensioni davanti al cantiere Tap, manifestanti bloccano le trivelle

0
179

Ancora tensioni davanti al cantiere Tap, manifestanti bloccano le trivelle

Sono riesplose le tensioni davanti al cantiere Tap di San Basilio. La mobilitazione è scattata alle prime ore della mattina all’arrivo di alcuni mezzi pesanti scortati dalle forze dell’ordine.
Da quanto è dato sapere in programma ci sarebbero dei carotaggi nei terreni agricoli circostanti al cantiere: trivellazioni del terreno per analisi geologiche necessarie, probabilmente, alla stesura del progetto esecutivo del metanodotto. Sul posto sono accorsi degli attivisti del presidio No Tap, gli agenti della Polizia Locale e i tecnici del Comune di Melendugno.
Le operazioni sono al momento bloccate per la presenza delle persone sui luoghi dove dovrebbero essere avviate le trivellazioni e per le verifiche riguardanti le autorizzazioni ai lavori.
Intanto davanti al Tribunale in viale De Pietro è in corso un sit-in da parte di alcuni attivisti No Tap e del gruppo ambientalista “Terra Mia” per chiedere alla magistratura di vigilare sul progetto del gasdotto e sulle implicazioni socio-economiche che coinvolgono il Salento.
Ieri, invece, un nuovo braccio di ferro tra No Tap e operai della ditta Mello incaricati da Tap di potare gli ulivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.