Amministrative di Gallipoli

0
276

Il Sen. Vincenzo BARBA risponde alle tante inesattezze della lista Noi con Salvini

La megalomania non è buona consigliera! Pertanto invito il coordinatore provinciale di Noi con Salvini a fare un bagno di umiltà e a riappropriarsi del senso della misura.

Le dichiarazioni che ha espresso in merito alla vicenda della scelta di un candidato sindaco  rappresentativo e soprattutto capace di conoscere e affrontare le numerose e complesse problematiche che attanagliano la Città Bella la dice lunga sul fatto che non conosce il territorio su cui esprime considerazioni fasulle.

Sinceramente non eravamo a conoscenza del fatto che Calò avesse il potere, la capacità e la delega di valutare e decidere per nome e conto anche degli altri partiti, ma d’altronde questo è il comportamento spocchioso di chi, vedi il partito di Salvini, a livello nazionale gioca a distruggere e a fare il rottamatore  (rischiando di fare perdere il centrodestra) e qui in provincia di Lecce si diverte a fare il cicisbeo.

Noi certamente da questi comportamenti prendiamo le dovute distanze. Calò non credo mai sia stato interpellato ed il suo parere non è né richiesto né voluto.

Quanto poi alla mia presenza sul territorio e in merito al bene che voglio a Gallipoli e ai gallipolini, Calò farebbe bene a chiedere non a quattro, non a tre, non a due miei concittadini scelti a caso, ma semplicemente al suo coordinatore sezionale, al quale rivolgo l’invito – se è ancora in tempo – di stare lontano mille miglia dal suo coordinatore provinciale che parla senza sapere o viene fomentato a parlare strumentalmente da chi ha pensato bene di delegarlo anziché parlare in prima persona.

Già una prima volta, in occasione del mio approdo in Forza Italia, sono stato attaccato da Calò con le sue sporadiche valutazioni soggettive. Abbiamo scelto di non calcolarlo minimizzando l’accaduto, ma ignorarlo una seconda volta sarebbe stato troppo grave per il partito che rappresento.

Il nostro ruolo politico lo stiamo svolgendo sino in fondo, valutando le tante candidature che danno dimostrazione di attaccamento e amore per la città di Gallipoli. Pertanto se Calò vuole dare il suo contributo, proponga una candidatura, la scriva su un biglietto e se riusciremo a capire il nome scritto e riconosceremo la persona certamente la valuteremo e la prenderemo in considerazione.

Sen. Vincenzo BARBA

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.