Allerta neve, mezzi dell’esercito per emergenze sanitarie

0
468

Allerta neve, mezzi dell’esercito per emergenze sanitarie

Anche oggi, di seguito alle perturbazioni che hanno investito questa provincia, è stato necessario protrarre l’impegno del sistema di protezione civile a tutela, assistenza e soccorso di tutta la popolazione coinvolta dalle problematiche di viabilità, soccorso sanitario, disagio sociale.

Il CCS- Centro Coordinamento Soccorsi di Lecce, presieduto dal Prefetto, in stretto contatto con le strutture operative locali ed i COC- Centro Operativo Comunale, si è nuovamente riunito nelle scorse ore per affrontare con maggiore efficacia la gestione dell’emergenza neve che ha investito la provincia.

Oltre al monitoraggio della situazione e all’avvio delle misure necessarie a mitigare le criticità, le riunioni che si sono svolte nella giornata di ieri hanno definito ulteriori collaborazioni necessarie a fronteggiare l’emergenza.

In particolare, la Scuola di Cavalleria, appena allertata, ha immediatamente dispiegato i propri uomini e mezzi, muniti di kit antineve, per il trasporto d’urgenza di dializzati e di personale sanitario. Sono stati resi disponibili altri mezzi da trasporto logistico per intervenire in supporto di aziende agricole rimaste isolate nell’area. In aggiunta presso la caserma “Zappalà”, sono stati approntati 42 posti letto per personale sanitario e delle Forze dell’Ordine impegnato nell’emergenza. I mezzi dell’Esercito, nel corso delle attività, hanno raggiunto vari comuni tra cui Aradeo, Galatone, Tuglie, Melendugno, Leverano, Galatina, Gallipoli e Nardò. I militari dell’esercito hanno anche offerto un supporto perr il trasporto dializzati (ad integrazione del servizio portato avanti dal volontariato di protezione civile).

Ugualmente rilevante è la collaborazione assicurata dai Vigili del Fuoco con quattro fuori-strada, per le esigenze di trasporto urgente e soccorso anche sociale.

I continui approvvigionamenti di sale – da parte dei soggetti gestori – stanno consentendo di ripristinare la viabilità e di migliorare la percorribilità delle rampe e degli accessi alle strutture ospedaliere e altri presidi essenziali.

E’ stato concordato inoltre di dare indicazioni ai sindaci che la chiusura delle scuole venga protratta per martedì 10 gennaio con riserva di valutare, sulla base delle condizioni meteorologiche che saranno disponibili oggi

Prosegue inoltre l’attività di soccorso sociale grazie all’attivazione continuativa e preziosa della Croce Rossa, del volontariato e della Caritas per i senza tetto e per le situazioni di particolare disagio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.