Al via Muse Musei Musiche

0
57

Rassegna di musica, teatro e arti contemporanee per i musei e le biblioteche regionali di Lecce, Brindisi e Foggia

«Vivere gli spazi culturali anche oltre gli ordinari orari d’apertura, grazie alle idee e alla creatività di musicisti, teatranti e artisti. Tutto questo grazie a Muse Musei Musiche, la rassegna che renderà la nostra rete dei poli biblio-museali ancor più dinamica e aperta alle esigenze dei nostri cittadini e dei turisti che raggiungeranno la Puglia durante l’estate 2019», commenta Loredana Capone, assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia.

Un consistente programma di musica, teatro e arte contemporanea negli spazi della rete dei Poli biblio-museali, grazie all’impegno di Assessorato all’industria turistica e culturale della Regione Puglia Teatro Pubblico Pugliese, che per il secondo anno consecutivo puntano sulla rassegna Muse Musei Musiche. 

Negli spazi della Biblioteca Bernardini – ex Convitto Palmieri, nel complesso del Museo Castromediano di Lecce, nel Chiostro del Museo Ribezzo di Brindisi e nel Giardino di Storia Naturale del Museo di Foggia per tutta l’estate, infatti, sarà possibile assistere a oltre settanta appuntamenti, realizzati in collaborazione con Provincia di Lecce, Provincia di Brindisi, Provincia di Foggia e Fondazione Nuovo Teatro Verdi.

Tra gli appuntamenti in programma: Fulvio Palese special triopromosso dalla Camerata Musicale Salentina in Biblioteca Bernardini (13, 23, 28 giugno); Alla Greca, di Accademia Mediterranea dell’Attore (Biblioteca Bernardini, 13 giugno); Festinamente – Musica nel chiostro(Biblioteca Bernardini, 20 giugno); La corte d’oro, a cura de Il carro dei comici (Biblioteca Bernardini, 3 luglio); La bambina liberata, a cura dell’associazione Madimo (Museo Ribezzo, 6 luglio); Questioni meridionali OFF, a cura di Asp Spazio Baol (Giardino di Storia Naturale, 27  giugno); Storie a manovella, a cura di Fermenti lattici (Museo Castromediano, 20 luglio); Metti un libro a teatro, a cura di Ergo Sum Produzioni (23 luglio e 8 agosto); Pulcinella all’inferno, a cura della Fattoria degli artisti (Nuovo Teatro Verdi, 3 agosto); La scena delle parole, a cura di Principi Attivi Teatro (Museo Castromediano, 5 settembre); Guarda che luna, associazione culturale Cromatica (Giardino di Storia Naturale, 13 settembre).

Gli appuntamenti sono stati selezionati grazie a una call pubblica sul sito del Teatro Pubblico Pugliese, avviata lo scorso maggio, aperta alla progettualità di compagnie teatrali, musicisti, cantautori, associazioni culturali, poeti, attori e altri operatori chiamati a raccolta per immaginare nuove visioni e innovativi processi di fruizione degli spazi dei Poli. Questi spazi saranno ancor più dinamici e al centro della vita culturale anche oltre gli ordinari orari di apertura, per consentire alla Puglia un’ulteriore offerta programmatica sempre più aperta all’interdisciplinarietà durante l’estate 2019.

I Poli Biblio-Museali, per il tramite del TPP garantiranno a propria cura e spesa l’allestimento degli spazi destinati alle manifestazioni, fornendo quindi un palco/pedana dalle dimensioni standard predefinite da utilizzare per tutte le manifestazioni selezionate, sedute a norma e fornitura dell’energia elettrica, oltre a garantire adeguato supporto di comunicazione sui siti istituzionali e sui profili social.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.