8 NUOVI FOTOCOPIATORI A PALAZZO CARAFA, INTERVENTO DEL CONSIGLIERE ANDREA GUIDO

0
116

“Con un impegno di spesa di 37mila euro il settore Affari Generali del Comune di Lecce decide in questi giorni di noleggiare a lungo termine (60 mesi) 8 fotocopiatrici di cui 2 di alta produttività (68.250 copie a trimestre) e 6 fotocopiatrici di media produttività (39.000 copie a trimestre) prevedendo, inoltre, l’aggravio di € 0,018 per ogni copia in più” – spiega il consigliere del centrodestra Andrea Guido -.
“Tutto questo dopo aver vantato il raggiungimento di traguardi strabilianti in merito ai processi di digitalizzazione e dematerializzazione dei procedimenti amministrativi.
Quindi, il Comune di Lecce, dopo essersi auto celebrato più volte pubblicamente per mezzo dell’assessore all’innovazione tecnologica, Alessandro Delli Noci, per i processi avviati e le soluzioni innovative adottate tramite l’utilizzo dell’ICT, di contro, implicitamente, ammette invece una grande sconfitta su questo campo destinando ben 37 mila euro al noleggio di altri 8 fotocopiatoti, tutti per una sola sede, quella di Palazzo Carafa.
Che dire? Si continua a predicare bene, ma nei fatti poi, si fa tutt’altro.
Eppure la normativa vigente riconosce pieno valore giuridico al documento informatico. E la dematerializzazione assume un ruolo centrale nei temi principali del Codice dell’Amministrazione Digitale. E’ una delle linee di azione più significative per la riduzione della spesa pubblica, in termini di risparmi diretti e indiretti e, come tale, è compresa tra gli obiettivi dell’Agenda Digitale Italiana. Più coerenza, per favore”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.