48°Rally del Salento: da enti locali, partner e sponsor un sostegno fondamentale.

0
175

RALLY DEL SALENTO: UN PALCO PER TANTI PROTAGONISTI. I CONCORRENTI, IL PERCORSO, GLI ENTI  E I PARTNER  GLI INDISCUSSI ATTORI DI SPICCO DELLA QUARANTOTTESIMA EDIZIONE.

 

Chentre-Furlan (S.Taronno) Salento '09

A poco più di tre settimane dallo svolgimento del 48°Rally del Salento che si correrà venerdì 15 e sabato 16 maggio, l’organizzazione continua a lavorare per il perfezionamento degli ultimi dettagli tecnico-burocatici in vista della manifestazione valida quale seconda prova del Campionato Italiano WRC. Mentre si procede al conseguimento delle ultime autorizzazioni, con l’ufficio segreteria impegnato anche nel protocollare le domande di partecipazione finora arrivate e il cui termine per la ricezione scadrà lunedì 11 maggio, lo staff organizzativo è invece alle prese col definire anche gli accordi di collaborazione con diverse aziende che hanno deciso di non far mancare il proprio marchio nell’ambito dell’importante kermesse motoristica. Il presidente dell’Automobile Club di Lecce Aurelio Filippi Filippi, sta seguendo ogni passo dell’organizzazione garantendo il suo essenziale ruolo istituzionale  nella piena condivisione della valenza nazionale e internazionale di una manifestazione che non si è mai delineata come un evento fine a se stesso ma che ha invece da sempre rappresentato una impegnativa operazione di marketing rivolta a beneficio dell’intero territorio che la ospita.

Un evento diventa grande e popolare se ben integrato nel territorio e sostenuto da enti locali e sponsor. Così è doveroso sottolineare come il successo del Rally del Salento si deve anche al patrocinio dell’Assessorato allo Sport e al Turismo della Regione Puglia ma anche all’entusiastico appoggio delle istituzioni locali che forniscono una collaborazione preziosa, su tutte il comune di Castrignano del Capo che ha visto nella manifestazione un ulteriore veicolo di promozione di prestigio di Santa Maria di Leuca, località già famosa in tutto il mondo. In un periodo di generalizzata difficoltà economica la voglia di confermare il proprio ruolo di gara di vertice nel panorama rallystico tricolore passa anche dalla passione e dall’impegno profusi dai partner che supportano l’organizzazione, pedine insostituibili per realizzare un evento di questa portata. Prezioso a tal riguardo si è rivelato anche il sostegno e la collaborazione di Emme consulting, Sara Assicurazioni, Ubi Banca Carime, Banca Popolare Pugliese e Concessionaria Autosat come anche il supporto tecnico-informatico fornito da Clio Com. Anche quest’anno l’organizzazione non ha voluto far mancare il proprio sostegno nel continuare a sensibilizzare la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare finanziata e sviluppata dalla Fondazione Telethon che  lavora ogni giorno affinché si possa continuare a fare importanti passi avanti nella cura e nel miglioramento della qualità della vita dei pazienti che sono al centro della sua missione. Dalla sua fondazione, Telethon ha investito in ricerca oltre 420 milioni di euro mettendo a punto terapie per alcune malattie rare, prima consideraste incurabili.

Grazie dunque al forte e significativo rapporto con le istituzioni, partner e sponsor l’Automobile Club di Lecce con cui collabora fattivamente la Scuderia Piloti Salentini, prosegue a proporre un evento capace anche di offrire come tradizione una gara di alto livello che non tradirà le attese e che non mancherà certamente  di regalare emozioni forti ai concorrenti. L’evento si conferma ambitissimo con la sua lunga lista di validità che vanno dal tricolore Wrc e le rispettive coppe di categoria ai celebri trofei monomarca Suzuki Rally Cup e Michelin Rally Cup oltre al Trofeo Rally Nazionali quinta zona a coefficiente 2.

Logistica funzionale, percorso impegnativo e contesti esclusivi, rimangono le tracce salienti della gara, valori aggiunti cui il Rally del Salento ha sempre abituato concorrenti, addetti ai lavori e semplici appassionati.

La manifestazione ruoterà intorno a due poli nevralgici che hanno in parte ridisegnato la fisionomia dell’evento. A Santa Maria di Leuca con le sue splendide ville liberty, moresche e neoclassiche l’onore di ospitare la pedana di partenza, la suggestiva cerimonia di arrivo e il riordinamento notturno del venerdì predisposti sul lungomare Cristoforo Colombo mentre nella sempre attraente Torre San Giovanni-Marina di Ugento sarà organizzato come già accaduto nel 2012 presso il Circuito Internazionale Karting Pista Salentina il quartier generale con direzione gara, segreteria, sala stampa e centro cronometraggio, il parco assistenza, gli altri riordinamenti così come la sede delle verifiche amministrative e tecniche. La logistica conoscerà anche un nuovo luogo per testare le vetture da gara, lo shakedown in programma venerdì si svolgerà infatti in località Madonna del Casale a meno di 4 km di distanza dal parco assistenza, su un piccolo tratto dell’omonima prova speciale andata in scena nel 2004.

Alle novità logistiche farà da contraltare il percorso che pur subendo alcuni ritocchi rispetto al passato sarà comunque ispirato alla tradizione quella che negli anni ha eletto la gara tra le più selettive e apprezzate. Si torna a correre in due giorni su dieci prove speciali delle quali una prevista al venerdì sera  e altre tre da ripetere tre volte l’indomani sabato 16. La gara è stata disegnata su un percorso che sfiora i 400 km un quarto dei quali copriranno la distanza cronometrata. Arena di gara per questa edizione saranno le prove speciali di Palombara, un caposaldo del Rally del Salento che torna uguale all’edizione 2012, Specchia leggermente modificata e con alcuni tratti proposti nel senso di marcia contrario rispetto allo scorso anno, e il Ciolo  un  classico degli anni ‘90 e duemila che ritorna dopo qualche anno d’assenza con una conformazione modificata e ridotta nella parte finale. A questa sostanziosa revisione si aggiunge  la conferma della prova speciale spettacolo in programma lungo il circuito della Pista Salentina che aprirà la contesa sportiva e che verrà riproposta con l’identico disegno andato in scena tre anni fa.

Il sito internet www.rallydelsalento.org riporta tutte le informazioni dettagliate sull’evento con un particolare riguardo alle esigenze di piloti e squadre per ciò che concerne la logistica e la programmazione della loro trasferta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.